Gruppo di lavoro intersocietario sulle deiscenze anastomotiche nella chirurgia colorettale

Nonostante i passi avanti nella prevenzione delle infezioni postchirurgiche, l’introduzione di nuovi devices ed una conoscenza approfondita dei fattori di rischio, le deiscenze anastomotiche dopo un intervento chirurgico colorettale hanno un elevato impatto sulla morbidità, mortalità (sia a breve che a lungo termine), qualità della vita e costi diretti e indiretti per il Sistema Sanitario.

L’incidenza di questo evento è estremamente variabile in letteratura, probabilmente in ragione della mancanza di un consensus sulla definizione.

In questo contesto la Società Italiana di Chirurgia (SIC) in collaborazione con l’Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani (ACOI) intendono sviluppare un percorso editoriale per giungere ad un consensus sul complesso tema della definizione e gestione delle deiscenze.

A questo percorso hanno aderito la Società Italiana di Chirurgia Endoscopica e Nuove Tecnologie (SICE), la Società Italiana Chirurgia Oncologica (SICO), la Società Italiana di Chirurgia Colo-Rettale (SICCR) e la Società Italiana Unitaria Colonproctologia (SIUCP).

La metodologia della consensus si baserà sul metodo Delphi con la finalità di:

  •   Unificare la definizione di deiscenza (anche allo scopo di una migliore analisi degli outcome a livello Nazionale)
  •   Indirizzare la gestione clinica di questa complicanza in accordo con la migliore evidenza